A-CI-DI,   f o t o g r a f i a     d i g i t a l e    c o n     l a s t r a      d e f o r m   a    n   t    e

ACCORDO DIMINUITO

Degli esili rami

A contrastare

Il grigio del cielo

 

Di foglie d’oro

A tintinnare d’attesa

La caduta

 

Come figlie insonni

Di un autunno

Smarrito

 

 

L’equilibrio precario

Come attimo in volo

Di una mancanza

 

Il giorno perso

Di uno sguardo

Che danza

 

 

L’equilibrio precario

Come attimo in volo

Di una mancanza

 

Il giorno perso

Di uno sguardo

Che danza

 

 

Qualche volta la fotografia muove il non vedo,

una frattura, uno iato. Allora la luce dovrà essere

arte della lucidità e l’enorme fatica sarà trovare

una nuova logica compositiva.

 

 

L'ultima nebbia

Riavvolge solinga

Il primo canto dell'ombra

 

Dell'oltre

Il distacco di autunni malati

È quel che resta

 

Muto l'inverno

Il secco ramo muta,

e rotola l'eterno.


L'INCOMPIUTA, PARTITURA

Tra le braccia

Eclissi

Di semi smarriti

DCA